Cà del Bosco "Pinéro" Ingrandisci

Cà del Bosco "Pinéro" 2001

557

Nuovo prodotto

Regione: Lombardia
Denominazione: Pinot Nero del Sebino IGT
Tipologia di vino: Rosso igt
Vitigno: Pinot nero 100%
Annata: 2000
Fermentazione: In acciaio a temperatura controllata; in barriques
Comune di produzione: Erbusco
Affinamento: 11 mesi in barriques; 2 anni in bottiglia
Gradazione alcolica: 14%

3 Articoli

In Stock

Attenzione: Ultimi articoli in magazzino!

By buying this product you can collect up to 5 loyalty points. Your cart will total 5 points that can be converted into a voucher of 1,00 €.


57,60 € tasse incl.

aggiungi alla wishlist

Spedizione gratuita per ordini superiori a 99€

Descrizione

L’azienda Cà del Bosco ha raccolto la sfida di coltivare questo vitigno internazionale, delizia di molti viticoltori: da un vitigno difficile è riuscita ad ottenere un grande vino, di notevole eleganza e complessità. Dal colore rosso rubino non troppo intenso con sfumature porpora, si presenta al naso con un profumo seducente e fine, con sentori di ribes, mora e lampone su sottofondo di vaniglia, cuoio e liquirizia. Estremamente morbido in bocca, con retrogusto piacevolmente amarognolo, si abbina perfettamente con carni rosse arrosto, selvaggina, formaggi a pasta morbida di breve e media stagionatura.

Produttore

Cà del Bosco

La storia della cantina Ca' del Bosco inizia a metà degli anni Sessanta, quando Annamaria Clementi Zanella acquista ad Erbusco, in Franciacorta, una piccola casa di campagna, soprannominata "Ca' del bosc". Negli anni '70 Maurizio Zanella ebbe un'intuizione geniale: trasformare una piccola casa immersa in un bosco di castagni in una delle cantine più moderne e avanzate della Franciacorta e d'Italia. Con questo spirito nasce la cantina Ca' del Bosco, da un sogno divenuto realtà giorno dopo giorno, con una ricerca costante della qualità e il sudore delle ore passate in vigna. Oggi Ca' del Bosco è divenuta uno dei simboli della Franciacorta, una delle cantine capaci di raccogliere ovunque grandi riconoscimenti e meritati elogi. In cantina è possibile persino visitare una zona dedicata all'arte e alla scultura, fortemente voluta da Maurizio Zanella, convinto che l'unione tra vino e arte potessero creare un cerchio magico. L'ambiente della cantina Ca' del Bosco sembra confermarci questa atmosfera, ancorata alla passione e al senso estetico, ma sempre orientata al futuro e alla produzione di vini di sempre maggior pregio. Franciacorta e Ca' del Bosco risultano così legati a doppio filo da un passato comune e da un'anima innamorata di tutto ciò che riguarda il mondo del vino: non stupisce quindi che Ca' del Bosco sia divenuta uno dei simboli acclamati dei grandi Franciacorta.

dallo stesso produttore